Filippo Gigante scrive su “Selva di luce” di Roberto Malini e Steed Gamero

di Filippo Gigante

Vi è bellezza nella luce

Gli autori Roberto Malini e Steed Gamero invitano il lettore a catapultarsi nel Perù coloniale del XVIII secolo a stretto contatto con le popolazioni quechua che conducono, mentre imperversa un morbo che uccide, una vita di schiavitù in cui, nonostante le numerose difficoltà, ci si connette alla grandezza del Cosmo in una terra avventurosa ancorata ai cicli del mondo naturale. La vita è nulla senza la libertà, ma qui un viaggio inizialmente normale alla ricerca di una pianta medicinale per la cura di una malattia, lascerà tracce nelle sacre allegorie iniziatiche che libereranno tutta la bellezza che scorre come linfa in ogni creatura, anche le più maledette e demoniache, nelle radici, nei tronchi, nei rami e nelle foglie degli alberi. I personaggi, dai cuori come soli pulsanti, si intrecciano perfettamente in un romanzo poetico intriso di coraggio, tradizioni e di una temporanea cecità che permetterà pian piano di vedere di che pasta sono fatti l’amore, le persone e la tanto osannata libertà. Tra le pagine si respira il suono pulito e aulico delle parole che hanno il compito, mirato o involontario, di dispensare sagge riflessioni. Un compito capace di smuovere anche i personaggi più taciturni o lontani da ogni parentela, ma che desiderano prendere parola per dare forma e dimensione alle ombre e alle luci tra selve insidiose, corsi d’acqua, sogni premonitori, spiriti e creature magiche. La giovinezza, con umorismo e gioia di vivere, affronta un cammino verso una conoscenza dolorosa, ma che riaccende la verità di chi, nato per curare chi soffre, diventa salvezza e speranza nella lotta contro corruzione, ingiustizie e brama di potere. Una storia che invita a credere che insieme si è più forti e più carichi di buoni propositi e che se si vuol crescere e imparare, bisogna guardare dove i nostri occhi non vedono. Una storia che insegna a camminare senza paura, perché il buio non esiste. Il buio è come il cielo di notte e i cuori degli esseri umani sono come delle stelle che attendono di essere accese.

Selva di luce
Di: Roberto Malini, Steed Gamero
Letto da: Alberto Angrisano, Valerio Sacco
Durata: 2 ore e 40 min
Edizioni/Distribuzione: Lavinia Dickinson, LibriVivi, Audible

Nelle foto, copertina dell’audiolibro (di Dario Picciau); gli autori, durante un evento letterario presso il Consolato del Perù a Milano, con il Console Generale del Perù a Milano José Ramiro Silva Delgado